LEGGE DI BILANCIO 2023, LE NOVITA’ IN AMBITO AGEVOLATIVO

Il 29 dicembre 2022 con l’approvazione della Legge di Bilancio 2023 sono state introdotte interessanti novità in ambito agevolativo:

PROROGA EFFETTUAZIONE INVESTIMENTI 4.0 PRENOTATI NEL 2022

I costruttori di macchinari avevano manifestato oggettive difficoltà, a causa della scarsità di alcune materie prime, a rispettare la scadenza del 30 giugno 2023 per la consegna e il collaudo dei macchinari 4.0 “prenotati” (ordine accettato e versamento di acconti almeno pari al 20% del costo di acquisizione) entro il 31/12/2022.

Il governo è quindi intervenuto tramite il comma 423 della Legge i Bilancio 2023 per prorogare dal 30/06/2023 al 30/09/2023 il termine di effettuazione degli investimenti “prenotati” entro il 31/12/2022, il rispetto di tali tempistiche garantisce l’applicazione di aliquote agevolative nella misura del:

  • 40% per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro
  • 20% per la quota di investimenti superiori a 2,5 e fino a 10 milioni di euro
  • 10% per la quota di investimenti superiori a 10 milioni e fino al limite massino di costi complessivamente ammissibili pari a 20 milioni di euro.

RIFINANZIAMENTO LEGGE SABATINI

Il comma 414 della Legge di Bilancio prevede il rifinanziamento della misura con un investimento totale di 150 milioni, così ripartiti:

  • 30 milioni per il 2023
  • 40 milioni per ciascuno degli anni dal 2024 al 2026

Inoltre, il comma 415 prevede una proroga di 6 mesi per l’ultimazione degli investimenti – originariamente fissata a 12 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento – per tutte le iniziative il cui contratto con la banca finanziatrice sia stato stipulato tra il 1° gennaio 2022 e il 30 giugno 2023.

PROROGA TERMINI SANATORIA R&S

I termini per l’accesso alla sanatoria R&S sono stati ulteriormente prorogati dal 31 ottobre 2023 al 30 novembre 2023, vi ricordiamo che la procedura di riversamento spontaneo è destinata ai soggetti che – nei periodi d’imposta 2015-2019 – abbiano svolto, sostenendo le relative spese e fruendo dei connessi benefici fiscali, attività in tutto o in parte non qualificabili nell’alveo della R&S.

L’accesso alla sanatoria permette la regolarizzazione di indebiti utilizzi del credito d’imposta R&S, senza l’applicazione di sanzioni e interessi.

BONUS SUD

Il bonus sud, che finanzia gli investimenti in beni strumentali effettuati da PMI ubicate nelle regioni del Mezzogiorno, è stato prorogato fino al 31 dicembre 2023.

FONDO PER L’INNOVAZIONE IN AGRICOLTURA

Il governo, al fine di favorire lo sviluppo di progetti di innovazione finalizzati all’incremento della produttività nel settore agricolo, ha istituito un nuovo fondo con una dotazione di 75 milioni per ciascuno degli anni 2023, 2024, 2025.

L’obiettivo della misura è quello di incentivare, attraverso agevolazioni a fondo perduto e garanzie sui finanziamenti, la diffusione delle migliori tecnologie disponibili per la gestione digitale dell’impresa, per l’utilizzo di macchine, di soluzioni robotiche, di sensoristica e per la predisposizione di infrastrutture 4.0.

FONDO PER LE INDUSTRIE CREATIVE

Il fondo che promuove la nuova imprenditorialità e lo sviluppo di imprese del settore creativo, attraverso contributi a fondo perduto, finanziamenti agevolati e loro combinazioni, è incrementato di 3 milioni per il 2023 e di 5 milioni a decorrere dal 2024.

 

Lo staff di RDS rimane a disposizione per maggiori approfondimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *