Cultura 4.0 – Bando a supporto dei processi innovativi nella filiera culturale

Il Ministero della Cultura ha pubblicato un’interessante agevolazione a supporto dei settori culturali e creativi al fine di favorire l’innovazione e la transizione digitale della filiera.

Più specificatamente il fondo mira a:

  • rendere le organizzazioni culturali e creative competitive a livello internazionale in termini di offerta culturale digitale;
  • creare e implementare, in termini di fruizione digitale e tecnologica, strumenti innovativi, efficaci, esportabili e competitivi sia del patrimonio culturale sia di espressioni e di prodotti della creatività contemporanea;
  • incentivare il rinnovamento digitale dei presidi culturali;
  • favorire l’avanzamento del livello di maturità tecnologica delle organizzazioni culturali e creative.

Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda, concernenti le seguenti voci di investimento:

  1. impianti, macchinari, attrezzature, arredi
  2. servizi specialistici e beni immateriali ad utilità pluriennale, limitatamente a programmi informatici, brevetti, licenze e marchi, nonché certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate correlate al progetto da realizzare.
  3. opere murarie fino al limite massimo del 20% del progetto di spesa ammissibile, rientrano nelle opere murarie anche gli impianti generali di servizio all’immobile.

Sono considerate ammissibili anche le seguenti spese di capitale circolante, fino al limite massimo del 20% delle spese ammissibili, purché strettamente funzionali al progetto finanziato:

  1. materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti connessi al processo produttivo;
  2. utenze relative all’unità locale;
  3. canoni di locazione relativi all’unità locale;
  4. nuovo personale assunto per il progetto finanziato.

L’agevolazione copre l’80% delle spese ammissibili, fino a un massimo agevolativo di 75.000 euro.

Le domande di incentivo dovranno essere presentate nel periodo che intercorre tra 2 novembre 2022 e il 1° febbraio 2023.

Lo staff di RDS rimane a disposizione per gli approfondimenti necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *