EMILIA ROMAGNA – SOSTEGNO DI PROGETTI PER IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO, COMMERCIALE E CULTURALE

ENTE EROGATORE: 

  • Regione Emilia Romagna

MISURE PREVISTE:

  • MISURA A: Progetti innovativi per la valorizzazione del settore ricettivo;
  • MISURA B: Progetti innovativi per la valorizzazione del settore del commercio e dei pubblici servizi;
  • MISURA C: Progetti innovativi per la valorizzazione degli attrattori culturali del settore teatrale, cinematografico, musicale e artistico del territorio regionale e per la creazione di nuovi musei d’impresa.

SOGGETTI BENEFICIARI:

  • MISURA A: PMI che:
    • Gestiscono strutture ricettive alberghiere e all’aria aperta
    • sono proprietarie delle strutture ricettive alberghiere e all’aria aperta oggetto dell’intervento, che, al momento della richiesta del saldo del contributo, dovranno risultare in esercizio e aperte al pubblico.
  • MISURA B: PMI che:
    • Gestiscono attività di commercio al dettaglio in sede fissa, e/o attività di pubblico esercizio;
    • sono proprietarie delle strutture in cui si esercitano attività di commercio al dettaglio in sede fissa e/o attività di pubblico esercizio, che, al momento della richiesta del saldo del contributo, dovranno risultare in esercizio e aperte al pubblico.

Rientrano inoltre tra i beneficiari gli assegnatari, in regime di concessione, di posteggi per la vendita al pubblico in aree mercatali stabili, per interventi da realizzare a beneficio della collettività degli operatori.

  • MISURA C: PMI, fondazioni, associazioni (non partecipate da enti pubblici) che:
    • Gestiscono sale adibite a rappresentazioni cinematografiche, teatrali, musicali e artistiche;
    • sono proprietarie di sale adibite a rappresentazioni cinematografiche, teatrali, musicali e artistiche, che, al momento della richiesta del saldo del contributo, dovranno risultare in esercizio e aperte al pubblico;

Rientrano inoltre tra i beneficiari le PMI che intendono creare, all’interno dei locali aziendali, un nuovo museo d’impresa e/o percorsi di visita e/o partecipazione al processo produttivo.

PROGETTI AMMISSIBILI:

  • Possono essere presentate, in forma singola o aggregata (ATI, reti di imprese), le seguenti tipologie di progetti:

Misura A: Progetti finalizzati alla qualificazione e alla valorizzazione delle destinazioni e dei prodotti turistici e della capacità attrattiva del territorio dell’Emilia- Romagna attraverso la realizzazione d’interventi di riqualificazione delle strutture ricettive alberghiere e all’aria aperta e/o finalizzati all’offerta o all’ampliamento di nuovi servizi e/o prodotti nell’ambito delle stesse.

Misura B: Progetti finalizzati alla qualificazione e alla valorizzazione delle destinazioni e dei prodotti turistici e della capacità attrattiva del territorio dell’Emilia- Romagna attraverso la realizzazione d’interventi di riqualificazione delle strutture in cui si esercitano attività di commercio al dettaglio in sede fissa, pubblici esercizi e attività di commercio su aree pubbliche all’interno di mercati stabili e/o finalizzati all’offerta o all’ampliamento di nuovi servizi e/o prodotti nell’ambito delle stesse.

Misura C: Progetti finalizzati:

  • all’ampliamento e alla valorizzazione dell’offerta culturale dell’Emilia-Romagna attraverso la realizzazione d’interventi di riqualificazione e offerta di nuovi servizi/prodotti in sale e strutture adibite a rappresentazioni cinematografiche, teatrali, musicali e artistiche;
  • alla trasmissione dei valori e della cultura di impresa, attraverso la creazione, all’interno dei luoghi aziendali:
    • di specifici musei in cui siano raccolti e conservati gli oggetti, gli strumenti, i macchinari, le immagini, i prodotti rappresentativi dell’identità e della storia aziendale;
    • di percorsi di visita e/o partecipazione al processo produttivo;

SPESE AMMISSIBILI:

  1. spese per opere edili, murarie e impiantistiche;
  2. spese per progettazione, direzione lavori e collaudo connessi agli interventi. Tali spese sono riconosciute nella misura massima del 10% del totale delle spese per opere edili, murarie ed impiantistiche,
  3. acquisto di macchinari, attrezzature, impianti opzionali, finiture, arredi e dotazioni informatiche;
  4. acquisto di software e relative licenze d’uso, funzionali all’attività, compresi la realizzazione dei siti internet ed e-commerce, di marchi e/o brevetti;
  5. acquisto di servizi di consulenza finalizzati alla realizzazione del progetto. Tali spese sono riconosciute nella misura massima del 10% del totale delle spese di cui ai punti precedenti

TIPO DI CONTRIBUZIONE:

  • Contributo a fondo perduto

% DI CONTRIBUZIONE:

  • Regime di esenzione:
    • 10% dei costi ammissibili in caso di medie imprese
    • 20% dei costi ammissibili in caso di micro e piccole imprese
  • De minimis: 35% dei costi ritenuti ammissibili.
  • Contributo massimo: 200.000 euro
  • In caso si dimostrino ricadute positive a livello di incremento occupazionale a tempo indeterminato:
    • De minimis: percentuale elevata al 40% (contributo massimo invariato)
    • Regime di esenzione: massimale elevato a 210.000 euro (intensità di aiuti invariate)

INVESTIMENTI MINIMI:

  • MISURA A:
    • 250.000 per i progetti in forma singola
    • 400.000 per i progetti in forma aggregata
  • MISURA B:
    • 50.000 per i progetti in forma singola
    • 150.000 per i progetti in forma aggregata
  • MISURA C:
    • 50.000 per i progetti presentati sia in forma singola che aggregata

PIANO DI AMMORTAMENTO:

  • Non previsto.

SCADENZA:

  • Bando con valutazione di merito, le domande potranno essere presentate dal 10/01/2017 al 28/02/2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *