BANDO ISI INAIL 2020

L’INAIL ha recentemente pubblicato il bando ISI 2020  rivolto a imprese che effettuano progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, documentato, delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti. Sono escluse le micro e piccole imprese rientranti nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli destinatarie dell’iniziativa ISI Agricoltura 2019-2020.

Di seguito i punti principali riportati nel bando:

PROGETTI AMMISSIBILI

I Progetti devono rientrare in uno dei seguenti assi:

  • ASSE 1.1:

I progetti dell’asse 1.1 devono contribuire ai seguenti obbiettivi:

  1. riduzione del rischio chimico
  2. riduzione del rischio rumore mediante la realizzazione di interventi ambientali
  3. riduzione del rischio rumore mediante la sostituzione di trattori agricoli o forestali e di macchine
  4. riduzione del rischio derivante da vibrazioni meccaniche
  5. riduzione del rischio biologico
  6. riduzione del rischio di caduta dall’alto
  7. riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di trattori agricoli o forestali e di macchine obsoleti
  8. riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di macchine non obsolete
  9. riduzione del rischio sismico
  10. riduzione del rischio da lavorazioni n spazi confinati e/o sospetti di inquinamento
  • ASSE 1.2:

I Progetti dell’asse 1.2 devono contribuire all’introduzione di modelli organizzativi e  di responsabilità sociale

  • ASSE 2:

I Progetti dell’asse 2 devono contribuire alla riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)

  • ASSE 3:

I Progetti dell’asse 3 devono contribuire alla bonifica di materiali contenenti amianto (MCA)

  • ASSE 4:

I Progetti dell’asse 4 sono rivolti al miglioramento delle condizioni del lavoro nelle micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (settore pesca, fabbricazione mobili)

 

SPESE AMMISSIBILI:

  • Sono ammesse a contributo le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso.

TIPO DI CONTRIBUZIONE:

  • Contributo a fondo perduto.

% DI CONTRIBUZIONE:

  • ASSI 1, 2, 3 (micro, piccole, medie e grandi imprese che realizzano progetti di investimento / progetti orientati all’introduzione di modelli organizzativi e  di responsabilità sociale / progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi / progetti di bonifica da materiali contenenti amianto)

Contributo del 65%, fino ad un massimo di 130.000 € (contributo minimo 5.000 €)

  • ASSE 4 (micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività):

Contributo del 65%, fino ad un massimo di 50.000 € (contributo minimo 2.000 €)

CUMULO:

  • L’incentivo INAIL non è cumulabile con altri aiuti.

RETROATTIVITA’: 

  • Non ammessa. Sono ammissibili i progetti avviati successivamente alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda di agevolazione

SCADENZA:

  • Entro il 26/02/2021 saranno comunicate le date per la presentazione delle domande da caricare a sistema, la procedura di selezione sarà valutativa “a sportello”.

BANDO IN REGIME DE MINIMIS:

  • Si

VINCOLI: 

  • Il progetto deve essere riferito alla lavorazione iniziata in data non successiva alla pubblicazione del presente avviso, riscontrabile dai documenti aziendali o adempimenti di legge, anche tramite il documento di valutazione dei rischi (DVR), laddove previsto dalla tipologia di intervento selezionata.
  • Non aver ottenuto il provvedimento di ammissione al contributo, a seguito della verifica tecnico amministrativa per gli avvisi pubblici ISI INAIL 2016, 2017, 2018
  • Non aver chiesto e non aver ricevuto altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto di domanda
  • Le spese ammesse a finanziamento devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data di chiusura della procedura informatica, per progetto in corso di realizzazione si intende il primo ordine giuridicamente vincolante
  • I soggetti destinatari possono presentare una sola domanda di finanziamento per una sola tipologia di progetto.
  • Gli investimenti devono essere realizzati (e rendicontati) entro 365 giorni dalla data di ammissione a contributo.
  • Per le Tipologie di intervento che prevedono la vendita, la permuta o la rottamazione di trattori agricoli o forestali e/o di macchine, questi devono essere nella piena proprietà dell’impresa richiedente il finanziamento alla data del 31 dicembre 2018.

 

Lo staff di RDS PARTNERS rimane a vostra disposizione per approfondimenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *