NUOVE IMPRESE A TASSO 0 – DAL 24 MARZO RIAPERTI I TERMINI DI PARTECIPAZIONE

Vi informiamo che dal 24 marzo riapriranno i termini per la presentazione delle domande “Nuove Imprese a Tasso 0”, agevolazione che prevede finanziamenti a tasso zero abbinati a contributi a fondo perduto per l’avvio e il consolidamento di nuove imprese.

Di seguito le principali caratteristiche dell’agevolazione:

SOGGETTI BENEFICIARI:

Le imprese che soddisfano i seguenti requisiti:

  1. Costituite da non più di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione
  2. Rientranti nella definizione di micro o piccola impresa
  3. Costituite in forma societaria
  4. In cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero da donne.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI:

Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative che prevedono programmi di investimento, realizzabili su tutto il territorio nazionale, promossi nei seguenti settori:

  1. produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione di prodotti agricoli, ivi inclusi quelli afferenti all’innovazione sociale, intesa come produzione di beni che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative;
  2. fornitura di servizi alle imprese e/o alle persone, ivi compresi quelli afferenti all’innovazione sociale,
  3. commercio di beni e servizi;
  4. turismo, ivi incluse le attività turistico-culturali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché le attività volte al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza.

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI:

  • Per le imprese costituite da non più di 36 mesi:

SPESE DI INVESTIMENTO:

  1. Opere murarie e assimilate (nel limite del 30% dell’investimento ammissibile)
  2. Macchinari, impianti e attrezzature
  3. Programmi informatici e servizi di ICT
  4. Acquisto di brevetti
  5. Consulenze specialistiche (nel limite del 5% dell’investimento ammissibile)
  6. Oneri notarili connessi alla stipula del contratto di finanziamento

SPESE A COPERTURA DELLE ESIGENZE DI CAPITALE CIRCOLANTE (nel limite del 20% delle spese di investimento):

  1. Materie prime
  2. Servizi necessari allo svolgimento delle attività d’impresa
  3. Godimento di beni di terzi

 

  • Per le imprese costituite da più di 36 mesi:

SPESE DI INVESTIMENTO:

  1. Acquisto dell’immobile sede dell’attività (nel limite del 40% dell’investimento ammissibile)
  2. Opere murarie e assimilate (nel limite del 30% dell’investimento ammissibile)
  3. Macchinari, impianti e attrezzature
  4. Programmi informatici e servizi di ICT
  5. Acquisto di brevetti

TIPO DI CONTRIBUZIONE:

  • Finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto

% DI CONTRIBUZIONE:

  • Per le imprese costituite da non più di 36 mesi:

Agevolazione fino al 90% delle spese ammissibili, la quota di fondo perduto si applica nel limite del 20% alle spese di:

  1. Macchinari, impianti e attrezzature
  2. Programmi informatici e servizi di ICT
  3. Acquisto di brevetti
  • Per le imprese costituite da più di 36 mesi:

Agevolazione fino al 90% delle spese ammissibili, la quota di fondo perduto si applica nel limite del 15% alle spese di:

  1. Macchinari, impianti e attrezzature
  2. Programmi informatici e servizi di ICT

AVVIO – CONCLUSIONE PROGETTI:

  • AVVIO PROGETTI: I progetti devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione.
  • TERMINE PROGETTI: I progetti devono essere completati entro 24 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento

 

Lo staff di RDS rimane a disposizione per gli approfondimenti necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *