MODIFICHE – IPERAMMORTAMENTO

UN EMENDAMENTO IN DISCUSSIONE ALLE CAMERE APPORTA IMPORTANTI MODIFICHE AL TESTO DELL’ IPERAMMORTAMENTO.

 

Le principali novità sono:

  • Integrazione voce dell’Allegato A – Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti: Sono ammessi all’agevolazione in esame gli investimenti riguardanti sia le macchine utensili sia gli impianti per la realizzazione di prodotti mediante la trasformazione dei materiali e delle materie prime.
  • Nuova voce inserita nell’Allegato A – Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti: Sono inserite nell’ALLEGATO A le macchine motrici e operatrici per la movimentazione dei pezzi
  • Nuova voce inserita nell’Allegato A – Sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità: Sono inseriti, oltre ai componenti energetici, anche quelli per il monitoraggio dei consumi idrici e per la riduzione delle emissioni.

 

Di seguito il testo in approvazione al Senato:

“Ai sensi del comma 9 il costo di acquisizione è maggiorato del 150 per cento per gli investimenti effettuati nello stesso periodo in beni materiali strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico atti a favorire i processi di trasformazione tecnologica dell’azienda, inclusi nell’elenco di cui all’Allegato A al disegno di legge in esame (c.d. iper-ammortamento). Con emendamento parlamentare si è proceduto a modificare l’allegato A al presente disegno di legge in cui vengono individuati i beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello “Industria 4.0”. In particolare si specifica che sono ammessi all’agevolazione in esame gli investimenti riguardanti sia le macchine utensili sia gli impianti per la realizzazione di prodotti mediante la trasformazione dei materiali e delle materie prime; inoltre si aggiungono le macchine motrici e operatrici per la movimentazione dei pezzi. Infine nella sezione relativa ai sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità sono inseriti, oltre ai componenti energetici, anche quelli per il monitoraggio dei consumi idrici e per la riduzione delle emissioni.

Il comma 10 dispone che per i soggetti che beneficiano dell’iper-ammortamento e che effettuano, nello stesso periodo di cui al comma 8, investimenti in beni immateriali strumentali inclusi nell’elenco di cui all’allegato B, il costo di acquisizione di detti beni è maggiorato del 40 per cento.

Il comma 11 prevede che per la fruizione di detti benefici l’impresa è tenuta a produrre una dichiarazione resa dal legale rappresentante ovvero, per beni aventi ciascuno un costo di acquisizione superiore a 500.000 euro, una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale, attestante che i beni presentano le caratteristiche tecniche tali da poter essere inclusi negli elenchi dei beni agevolabili (di cui ai citati allegati A e B) e che sono interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.”

 

Vi ricordiamo che l’IPERAMMORTAMENTO prevede:

 SOGGETTI BENEFICIARI

  • Imprese italiane operanti nel settore industriale che compiono investimenti in chiave industria 4.0 in:
    • Beni strumentali materiali
    • Beni strumentali immateriali direttamente connessi

 SPESE AMMISSIBILI

  • Beni materiali strumentali all’attività d’impresa ad alto contenuto tecnologico:
    • Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti
    • Sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità
    • Dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro
  • Beni immateriali strumentali all’attività d’impresa direttamente connessi ai beni di cui sopra:
    • Software, piattaforme e applicazioni per:
    • Industrial analytics
    • Artificial intellicence e machine learning
    • Cybersicurity
    • Gestione della realtà aumentata tramite wearable device
    • Elaborazione di informazioni in formato vocale, visuale e tattile
    • Virtual industrialization
  • I beni materiali e immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica 4.0 sono specificatamente elencati negli allegati A e B della Legge di Bilancio 2017

 BENEFICIO

  • Maggiorazione del 150% della quota di ammortamento dei beni materiali strumentali ad alto contenuto tecnologico, per un totale di 250%
  • Maggiorazione del 40% della quota di ammortamento dei beni immateriali strumentali connessi, per un totale di 140%

 TERMINI

  • E’ prevista la rilevanza fiscale per il 2018 degli investimenti effettuati entro il 30 giugno 2018, riguardanti ordini accettati dal fornitore di cui sia avvenuto il pagamento di acconti in misura non inferiore al 20% entro il 31 dicembre 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *