INVESTIMENTI A FAVORE DELLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO PER L’ANNUALITA’ 2017

ENTE EROGATORE: 

  • Ministero infrastrutture e trasporti

SOGGETTI BENEFICIARI:

  • Possono proporre domanda le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi, nonche’ le strutture societarie, risultanti dall’aggregazione di dette imprese, costituite a norma del libro V, titolo VI, capo I, o del libro V, titolo X, capo II, sezioni II e II-bis del codice civile, iscritte al Registro elettronico nazionale istituito dal regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 ovvero le imprese che esercitano con veicoli di massa complessiva fino a 1,5 tonnellate iscritte all’Albo nazionale delle imprese che esercitano l’attivita’ di autotrasporto.

SPESE AMMISSIBILI:

a) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli nuovi di massa complessiva da 3,5 ton in su a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG e elettrica, nonché dispositivi per riconversione di autoveicoli da motorizzazione termica ad elettrica;

b) radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva da 11,5 ton in su, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi euro VI di massa complessiva da 11,5 tonnellate;

c) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi nuovi per il trasporto combinato ferroviario (normativa UIC 596-5) e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave (normativa IMO), dotati di dispositivi innovativi nonché per l’acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale

d) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse così da facilitare l’utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro senza alcuna rottura di carico.

TIPO DI CONTRIBUZIONE:

  • regolamento di esenzione (UE) n. 651/2014, non cumulabile con altri aiuti di stato.

% DI CONTRIBUZIONE:

PER LA VOCE a) DELLE SPESE AMMISSIBILI:

  • euro 000 per ogni veicolo CNG e a motorizzazione ibrida e in euro 10.000 per ogni veicolo elettrico di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate;
  • euro 8.000 per ogni veicolo a trazione alternativa a metano CNG, ed in euro 20.000 per ogni veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG ovvero a motorizzazione ibrida (diesel + elettrico) di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7
  • 40% dei costi ammissibili (max 1.000 euro) per l’acquisizione di dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli di massa complessiva pari a 3,5 tonnellate per il trasporto merci come veicoli elettrici

PER LA VOCE b) DELLE SPESE AMMISSIBILI:

  • euro 5.000 per ogni veicolo euro VI di massa complessiva a pieno carico da 11,5 tonnellate a 16 tonnellate,
  • euro 10.000 per ogni veicolo euro VI di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 16 tonnellate.

PER LA VOCE c) DELLE SPESE AMMISSIBILI:

  • 10% per le medie imprese, 20% per le piccole imprese, con un tetto massimo di euro 5.000 semirimorchio o autoveicolo specifico superiore a 7 tonnellate allestito per trasporti in regime ATP, ovvero per ogni unita’ refrigerante/calorifera a superiore standard ambientale. Le acquisizioni sono ammissibili qualora sostenute nell’ambito di un programma di investimenti destinato a creare un nuovo stabilimento, ampliare uno stabilimento esistente, diversificare la produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o trasformare radicalmente il processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente;
  • euro 1.500 per le GI

PER LA VOCE d) DELLE SPESE AMMISSIBILI:

  • sono finanziabili le acquisizioni, effettuate anche mediante locazione finanziaria, di gruppi di 8 casse mobili e 1 rimorchio o semirimorchio porta casse. Il contributo viene determinato, tenuto conto dei costi aggiuntivi rispetto all’acquisto di veicoli equivalenti stradali, in euro 8.500 per l’acquisto di ciascun insieme di 8 casse e 1 rimorchio o semirimorchio.

PER TUTTE LE VOCI:

  • Investimento massimo: 700.000 €

PIANO DI AMMORTAMENTO:

  • Non previsto.

DE MINIMIS:

  • No, regolamento (UE) n. 651/2014.

VINCOLI: 

  • Il progetto deve terminare entro il 15/04/2018.
  • In caso di acquisizione di veicoli, la concessione dei contributi è subordinata alla dimostrazione che la data di prima immatricolazione dei veicoli sia avvenuta in Italia fra il 02/08/2017 ed il 15/04/2018.
  • In caso di leasing finanziario, occorre comprovare il pagamento dei canoni in scadenza entro il 15/04/2018. La prova del pagamento dei suddetti canoni può essere fornita alternativamente con la fattura rilasciata all’utilizzatore dalla società di leasing, debitamente quietanzata, ovvero con copia della ricevuta dei bonifici bancari effettuati dall’utilizzatore a favore della suddetta società. Dovrà, inoltre, essere dimostrata la piena disponibilità del bene attraverso la produzione di copia del verbale di presa in consegna del bene medesimo.
  • In nessun caso saranno prese in considerazione le acquisizioni di veicoli effettuate all’estero, ne’ i veicoli immatricolati all’estero, anche se successivamente reimmatricolati in Italia a chilometri zero.
  • I beni acquisiti non possono essere alienati e devono rimanere nella disponibilità dell’impresa beneficiaria del contributo fino a tutto il 31 dicembre 2019, pena la revoca del contributo
  • Nel caso di rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, questa deve avvenire entro il 15/04/2018

RETROATTIVITA’:  

  • Si, sono ammissibili le spese sostenute dal 02/08/2017.

SCADENZA:

  • Presentazione domanda dal 18/09/2017 al 15/04/2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *