DECRETO CRESCITA: CREDITO D’IMPOSTA R&S, LEGGE SABATINI, SUPERAMMORTAMENTO, ECONOMIA CIRCOLARE

Il Consiglio dei Ministri ha varato il Decreto Crescita con il quale si prorogano alcune misure, ormai strutturali, e si introducono nuovi incentivi a supporto dell’innovazione dei processi in ottica di circolarità:

 

CREDITO D’IMPOSTA R&S – PROROGA AL 31/12/2023

Come descritto dettagliatamente nella relazione illustrativa a corredo del decreto, si proroga la misura al 31/12/2023 introducendo un’unica intensità d’aiuto pari al 25% per tutte le spese ammissibili all’agevolazione.

Al fine di stimolare ulteriormente l’effettuazione degli investimenti in R&S si modifica, dall’esercizio 2021, la media storica di riferimento, la media di riferimento traslerà dall’attuale triennio 2012-2014 al triennio 2016 – 2018.

 

LEGGE SABATINI

La legge Sabatini, prorogata fino al 2023 con la Legge di Bilancio 2019, subisce una parziale modifica che garantisce, in caso di finanziamento non superiore a 100.000 euro, l’erogazione del contributo in un’unica soluzione.

 

SUPERAMMORTAMENTO

Per gli investimenti effettuati dal 1 aprile al 31 dicembre 2019, ovvero entro il 30 giugno 2020, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2019 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e venga versato l’acconto almeno pari al 20% del costo di acquisizione, viene riattivata la norma del superammortamento (aumento del costo di acquisizione pari al 30% con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria).

 

AGEVOLAZIONI A SUPPORTO DI PROGETTI DI R&S PER LA RICONVERSIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI NELL’AMBITO DELL’ECONOMIA CIRCOLARE

Al fine di favorire la transizione delle attività economiche verso un modello di economia circolare, finalizzata alla riconversione produttiva del tessuto industriale, con decreto di natura non regolamentare del Ministero dello sviluppo economico sono stabiliti i criteri, le condizioni e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni finanziarie.

Ai fini dell’ammissibilità alle agevolazioni, i progetti di ricerca e sviluppo devono:

  1. essere realizzati nell’ambito di una o più unità locali ubicate nel territorio nazionale;
  2. prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a euro 500.000,00 (cinquecentomila/00) e non superiori a euro 2.000.000,00 (duemilioni/00);
  3. avere una durata non inferiore a 12 mesi e non superiore a 36 mesi;
  4. prevedere attività di ricerca e sviluppo, strettamente connesse tra di loro in relazione all’obiettivo previsto dal progetto, finalizzate alla riconversione produttiva delle attività economiche attraverso la realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali (KETs), relative a:
  • innovazioni di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti, compreso il riuso dei materiali in un’ottica di economia circolare o a “rifiuto zero” e di compatibilità ambientale (innovazioni eco-compatibili);
  • progettazione e sperimentazione prototipale di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento dei percorsi di simbiosi industriale, attraverso, ad esempio, la definizione di un approccio sistemico alla riduzione, riciclo e riuso degli scarti alimentari, allo sviluppo di sistemi di ciclo integrato delle acque e al riciclo delle materie prime;
  • sistemi, strumenti e metodologie per lo sviluppo delle tecnologie per la fornitura, l’uso razionale e la sanificazione dell’acqua;
  • strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo;
  • sperimentazione di nuovi modelli di packaging intelligente (smart packaging) che prevedano anche l’utilizzo di materiali recuperati;

Il contributo consiste per un 20% in un incentivo a fondo perduto e per un 50% in un finanziamento a tasso agevolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *