FONDO IMPRESE CREATIVE, PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DAL 5 LUGLIO!

Il Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministero della Cultura, ha pubblicato un’interessante e innovativa agevolazione a supporto delle PMI creative.

Potranno fruire delle agevolazioni le aziende di piccole e medie dimensioni, afferenti ai settori della creatività, che implementino progetti per avviare o consolidare l’attività d’impresa.

Le spese rendicontabili comprendono:

  1. Macchinari/impianti/attrezzature
  2. Immobilizzazioni immateriali
  3. Opere murarie, nel limite del 10% delle spese ammissibili.
  4. Esigenze di capitale circolante, comprensivo del costo del personale dedicato in via esclusiva al progetto, nel limite del 50% delle spese ammissibili.

L’agevolazione a fondo perduto è pari al 40% della spesa dichiarata ammissibile a cui è possibile abbinare un ulteriore 40% sottoforma di finanziamento a tasso 0.

I progetti potranno essere avviati successivamente all’invio della domanda agevolativa e dovranno concludersi entro 24 mesi dalla ricezione del decreto di concessione.

La norma agevolativa, oltre a stimolare il rafforzamento delle PMI creative, ne incentiva indirettamente lo sviluppo commerciale concedendo voucher (fino a 10.000 €) a favore delle PMI (anche non creative) che vorranno fruire di servizi specialistici erogati dall’impresa creativa.

Per essere agevolati i servizi specialistici dovranno rientrare nei seguenti ambiti:

  • sviluppo marketing e sviluppo del brand
  • design e design industriale
  • incremento del valore identitario del company profile
  • innovazioni tecnologiche nelle aree di conservazione, fruizione e commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo

Le domande potranno essere inviate all’ente a partire dal:

  • 5 luglio 2022 per le domande a supporto dell’avvio e del consolidamento delle imprese creative.
  • 22 settembre 2022 per la prenotazione dei voucher a supporto dei servizi specialistici erogati dalle imprese creative

L’agevolazione seguirà una procedura valutativa a sportello, sarà quindi fondamentale inoltrare la richiesta agevolativa nei primi istanti utili.

Lo staff di RDS rimane a disposizione per gli approfondimenti necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *