DIGITALIZZAZIONE DELLE PMI DELL’EMILIA-ROMAGNA, FINO AL 40% A FONDO PERDUTO!

La Regione Emilia-Romagna ha pubblicato un interessante incentivo a supporto della digitalizzazione delle PMI operanti nei settori manifatturiero, del commercio, del turismo e dei servizi, attraverso interventi finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi e organizzativi aziendali.

Gli interventi potranno riguardare sia la digitalizzazione di base che avanzata, nello specifico:

  • DIGITALIZZAZIONE DI BASE: implementazione di soluzioni tecnologiche finalizzate a favorire un primo passo verso l’ottimizzazione delle funzioni aziendali
  • DIGITALIZZAZIONE AVANZATA: introduzione/implementazione di almeno una delle 9 tecnologie abilitanti previste dal piano nazionale impresa 4.0 (Internet delle cose, Big data analytics, Integrazione orizzontale e verticale dei sistemi, Simulazioni virtuali, Robotica, Cloud computing, Realtà aumentata, Stampanti 3d, Cybersecurity), compreso l’adattamento di impianti esistenti ad almeno una delle suddette tecnologie.

Le spese per essere considerate ammissibili dovranno rientrare nelle seguenti voci:

a) Acquisto di strumenti, attrezzature, macchinari hardware, software e/o servizi erogati nella soluzione cloud computing (spesa obbligatoria)

b) Piccoli interventi edili murari e di arredo strettamente collegati e funzionali all’installazione di strumenti macchinari e attrezzature (max 10% della voce di spesa indicata alla precedente lettera a))

c) Acquisizione spese specialistiche legate all’implementazione dei processi oggetto di intervento  (max 30% delle voci di spesa indicate alle precedenti lettere a) e b))

d) Costi generali, compresa la formazione per la corretta implementazione del progetto di digitalizzazione (max 5% della somma delle voci indicate alle precedenti lettere a), b) e c)

I progetti potranno essere avviati a partire dal 1° luglio 2022 e dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2023.

Il contributo a fondo perduto è pari al 40% della spesa, per un massimo di 150.000 euro.

L’iter valutativo seguirà una procedura a click day con apertura dello sportello il 13 settembre 2020.

 

Lo staff di RDS rimane a disposizione per gli approfondimenti necessari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *