VENETO – FORMAZIONE INNOVATIVA PER LE IMPRESE

ENTE EROGATORE

  • Regione Veneto

SOGGETTI BENEFICIARI:

  • Imprese private, che abbiano almeno un’unità operativa ubicata in Veneto. L’impresa può presentare esclusivamente progetti monoaziendali a favore dei propri lavoratori
  • Soggetti iscritti nell’elenco regionale degli organismi di formazione accreditati per l’ambito della Formazione Continua e i soggetti non iscritti nel predetto elenco, purché abbiano già presentato istanza di accreditamento per l’ambito della formazione continua. Tali soggetti possono presentare esclusivamente progetti pluriaziendali

PROGETTI AMMISSIBILI:

  • Sono ammissibili proposte progettuali mono o pluriaziendali in uno dei seguenti ambiti tematici:
    • Innovazione e diversificazione
    • Lean production
    • Decluttering
    • Makrketing
    • Comunicazione
    • Internazionalizzazione
    • DEigital strategy e trasformation
    • Soft skills
    • Green e blue economy
    • Servizi alle imprese

Gli interventi formativi e di accompagnamento possono essere rivolti ai seguenti destinatari:

  • lavoratori occupati presso imprese operanti in unità localizzate sul territorio regionale con le modalità contrattuali previste dalla normativa vigente;
  • titolari d’impresa, coadiuvanti d’impresa;
  • liberi professionisti, lavoratori autonomi.

Sono compresi tra i destinatari ammissibili i soggetti assunti con contratto di apprendistato, purché la formazione svolta nell’ambito del progetto presentato non sostituisca in alcun modo la formazione obbligatoria per legge, prevista per gli apprendisti.

 SPESE AMMISSIBILI:

  • ATTIVITA’ FORMATIVE
    • Formazione indoor
    • Formazione outdoor

Per lo svolgimento di ciascuna delle attività formative sopra specificate potrà essere utilizzato un insieme variamente combinato di metodologie coerenti con gli obiettivi formativi, i contenuti previsti, e gli stili di apprendimento riscontrabili negli utenti, che migliorino il coinvolgimento e l’interazione tra gli utenti.

  • INTERVENTI DI ACCOMPAGNAMENTO
  • Assistenza/consulenza individuale e/o di gruppo (4 – 40 ore)
  • Osservatore in incognito individuale (8 – 24 ore)
  • Coaching individuale e/o di gruppo (4 – 40 ore)
  • Visita di studio individuale e/o di gruppo (2 – 40 ore)
  • Visita aziendale individuale e/o di gruppo (2 – 40 ore)
  • Action research (8 – 32 ore)
  • Seminari informativi e workshop (massimo 8 ore)

Le attività di accompagnamento sono attività di supporto e integrazione alle attività di formazione.

  • ALTRI STRUMENTI
  • Mobilità formativa e professionale interregionale e transnazionale
  • Borsa per la partecipazione a corsi di alta formazione
  • Borsa per la partecipazione a corsi di formazione linguistica
  • Certificato di conoscenza linguistica
  • Borsa di ricerca
  • Borsa di alto apprendistato (Master/Dottorati)
  • Incentivi per il ricorso temporaneo a competenze manageriali
  • SPESE AMMISSIBILI AL FESR

Al fine di aumentare l’efficacia degli interventi programmati, le proposte progettuali possono prevedere la richiesta di un finanziamento anche per le tipologie di spesa a valere sul FESR.

Esclusivamente nel caso di avvio di nuovi rami d’azienda, di apertura di nuove unità locali, di incremento del capitale sociale per effetto dell’ingresso di nuovi soci (in percentuale non inferiore al 20%):

Tipologia di spesa

Max

5.000 €

non superiore al 40% del

contributo

pubblico totale del progetto

Spese di registrazione e per prestazioni notarili/di commercialisti

Spese promozionali, con riferimento alle operazioni di cui al punto precedente

Acquisizione immobili

70% del valore

imponibile

del bene acquistato

Spese relative ad opere edili relative ad interventi di ristrutturazione o manutenzione straordinaria, anche di edifici in disuso (sono esclusi i lavori in economia)
Locazione immobili ad uso esclusivo dell’attività produttiva (limitatamente al periodo del progetto)
Acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature
Acquisto di hardware e di software (ad esclusione dei software di office automation) e di strumenti dedicati alla tecnologia digitale
Acquisto di mezzi mobili ad uso esclusivo aziendale (escluse autovetture)
Canoni di leasing/affitto/noleggio/licenza d’uso dei beni di cui alle precedenti tipologie (limitatamente al periodo del progetto)
Spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo, certificazione degli impianti e perizie tecniche
Acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di Know-how o di conoscenze tecniche non brevettate
Acquisizione di banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche

 

Per tutti gli altri progetti:

Tipologia di spesa

non superiore al 30% del

contributo

pubblico totale del progetto

Acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature, strumentali alla realizzazione del progetto
Canoni di leasing dei beni di cui alla precedente tipologia
Mezzi mobili strettamente necessari alla realizzazione del progetto e dimensionati alla effettiva produzione, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni
Spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo e certificazione degli impianti
Acquisto di hardware e di software specialistici strumentali alla realizzazione del progetto
Acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di Know-how o di conoscenze tecniche non brevettate, strumentali alla realizzazione del progetto
Acquisizione di banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche strumentali alla realizzazione del progetto
Spese per perizie tecniche strumentali alla realizzazione del progetto
Spese per la partecipazione dell’impresa a una fiera o mostra

La voce “Acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature, strumentali alla realizzazione del progetto” comprende i costi relativi ad apparecchiature e strumentazioni di nuovo acquisto, finalizzate esclusivamente all’attività progettuale, che verranno utilizzate esclusivamente per il progetto.

Pertanto, la relativa spesa può essere riconosciuta se sostenuta limitatamente:

  • “Dalla data di pubblicazione della Direttiva di riferimento alla data di presentazione del rendiconto di spesa”;
  • Alla quota d’uso effettivamente utilizzata sul progetto;

TIPO DI CONTRIBUZIONE:

  • Contributo a fondo perduto

 % DI CONTRIBUZIONE:

  • OPTANDO PER IL REGIME DI ESENZIONE
Dimensione di impresa % massima di aiuto

Piccole imprese

70%

Medie imprese

60%*

Grandi imprese

50%*

* Le percentuali sopra indicate possono essere aumentate del 10% per gli interventi rivolti alla formazione di lavoratori con disabilità o di lavoratori svantaggiati (come da Reg. (UE) 651/14).

Optando per il regime di esenzione non saranno ammissibili spese di sussistenza per attività che prevedono la semi-residenzialità o la residenzialità, visite di studio e visite aziendali, spese FESR

  • OPTANDO PER IL REGIME DE-MINIMIS

Fino al 100% dei costi riconosciuti

  • I progetti devono avere un valore minimo di : 20.000 € e massimo di 120.000 €
  • Ciascun progetto, inoltre, deve prevedere, a pena di inammissibilità, un costo massimo per allievo pari a € 6.000,00.

 SCADENZA:

  • Bando a sportello con valutazione. il periodo di apertura degli sportelli viene riportato nella seguente tabella:
Sportello Periodo di apertura

1

1-30 giugno 2017

2

1-31 luglio 2017

3

1-30 settembre 2017

4

1-31 ottobre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *