VENETO – EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE

ENTE EROGATORE: 

  • Regione Veneto

SOGGETTI BENEFICIARI:

  • Micro e PMI attive e operanti nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi (è disponibile una lista di codici ATECO ammissibili) che rientrano in una delle seguenti tipologie:
    • imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;
    • società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

Tali requisiti devono:

  • sussistere al momento della costituzione dell’impresa, se si tratta di nuova impresa;
  • sussistere da almeno sei mesi prima della data di apertura dei termini per la presentazione della domanda, se si tratta di impresa già esistente;
  • permanere dopo la presentazione della domanda sino al termine di tre anni successivi alla data del decreto di erogazione del contributo, pena la decadenza dal diritto al contributo concesso con conseguente revoca totale dello stesso.

SPESE AMMISSIBILI:

  • Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali (ammortizzabili) e servizi rientranti nelle seguenti categorie:

a) macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature ed arredi nuovi di fabbrica;

b) spese di progettazione, direzione lavori e collaudo connesse alle opere edili/murarie di cui alla lettera d) (max. 3.000 euro);

c) mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (max. 20.000 euro);

d) opere edili/murarie e di impiantistica (max. 40% delle voci di spesa a)+b)+c));

e) programmi informatici (max. 10% delle voci di spesa a)+b)+c)).

TIPO DI CONTRIBUZIONE:

  • Contributo a fondo perduto

% DI CONTRIBUZIONE:

  • 30% delle spese ammissibili
  • Spesa minima ammissibile: 20.000 euro
  • Spesa massima ammissibile: 150.000 euro

REGIME DI CONTRIBUZIONE: 

  • De minimis

RETROATTIVITA’: 

  • Si, sono ammissibili le spese sostenute e pagate interamente dalle PMI tra l’1 gennaio 2017 e la data di presentazione della domanda

VINCOLI:

  • Gli interventi previsti dal bando devono essere realizzati all’interno della regione Veneto
  • Non sono ammissibili agli aiuti di cui al presente Bando le imprese controllate da soci controllanti imprese che, alla data di presentazione della domanda, svolgano un’attività analoga a quella cui si riferisce la domanda di agevolazione
  • Le spese devono essere sostenute e pagate prima della presentazione della domanda di contributo
  • I beni e i servizi devono essere acquistati da terzi che non hanno relazioni con l’acquirente.
  • Non possono essere inserite fatture di importo imponibile inferiore a 200 euro

SCADENZA:

  • Le domande potranno essere presentate dal 6/11/2017 al 16/11/2017. Bando a sportello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *