REGIONE VENETO – SOSTEGNO ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INNOVAZIONE DA PARTE DELLE PMI

ENTE EROGATORE: 

  • Regione Veneto

SOGGETTI BENEFICIARI:

  • PMI appartenenti a tutti i settori della classificazione Ateco 2007, tranne quelli rientranti nella Sezione A e B

SPESE AMMISSIBILI:

Sono ammissibili i progetti coerenti con gli ambiti e le traiettorie di sviluppo e tecnologiche individuati dalla RIS3 Veneto, e con piano strategico regionale per la ricerca scientifica e lo Sviluppo Tecnologico e l’innovazione e che prevedano l’acquisizione di servizi specialistici per l’innovazione tecnologica, l’innovazione strategica o l’innovazione organizzativa di seguito elencate:

A: INNOVAZIONE TECNOLOGICA:

Tipologia di servizio specializzato

  • 1: Innovazione nella fase di concetto
    • Servizi finalizzati alla generazione di nuove idee di prodotto e servizio, all’esplorazione delle alternative tecnologiche e di design, alla previsione di migliorare il prodotto esistente mediante l’aggiunta di servizi innovativi e/o a maggior valore aggiunto (Servitization) prima di intraprendere la progettazione concreta e dettagliata.
  • 2: Innovazione nelle fasi di progettazione e sperimentazione
    • Servizi orientati alla progettazione dettagliata di prodotti e di processi produttivi (Progettazione) e/o alle fasi successive alla progettazione dettagliata, nelle quali i prodotti assumono configurazione materiale (Sperimentazione)
  • 3: Assistenza alla gestione della proprietà intellettuale

Servizi di consulenza/assistenza finalizzati:

  • all’ottenimento o all’estensione di brevetti a livello europeo o internazionale, alla loro convalida e difesa;
  • all’ottenimento e al deposito di altri attivi immateriali quali, ad esempio, marchi, licenze, know-how, disegni e modelli di utilità

B: INNOVAZIONE STRATEGICA:

Tipologia di servizio specializzato:

  • 1: Innovazione strategica per l’introduzione di nuovi prodotti/servizi
    • Servizi finalizzati alla riduzione del rischio derivane dall’introduzione di nuovi prodotti/servizi, al fine di accrescere le probabilità di successo sul mercato, e le cui risultanze siano propedeutiche per orientare le scelte future dell’impresa in relazione alle strategie da esse perseguite.
  • 2: Innovazione del modello di Business
    • Servizi finalizzati all’analisi, definizione, riprogettazione e validazione dell’Offerta per massimizzare il valore delle risorse e delle competenze disponibili limitando al contempo gli investimenti.

C: INNOVAZIONE ORGANIZZATIVA:

  • 1 UP – Grading organizzativo
    • Servizi di analisi, consulenza e affiancamento volti ad orientare e supportare le imprese nel cambiamento organizzativo con impatto sulle strutture organizzative, come pure su procedure e ruoli aziendali
  • 2 Efficientamento produttivo
    • Servizi di misurazione dell’efficienza operativa aziendale, in riferimento all’attività manifatturiera, logistica o terziaria e finalizzati alla formulazione di specifici piani di miglioramento. Riguardano lo sviluppo di progetti aziendali atti all’implementazione di appropriate metodologie di miglioramento caratteristiche delle applicazioni Lean (produzione snella) a livello di sistema produttivo.
  • 3 Processi di innovazione Aziendale
    • Servizi propedeutici e di supporto all’implementazione dei sistemi di gestione aziendali con l’obbiettivo di ottenere la certificazione secondo gli standard relativi alle Certificazioni Ambientali, alla Responsabilità Sociale, alla Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro e di servizi finalizzati all’integrazione dei sistemi di gestione esistenti o previsti in un unico Sistema di Gestione Integrato.
  • 4 Innovazione organizzativa mediante gestione temporanea di impresa (Temporany managment – TM)

Servizi strategici di gestione completa e temporanea di un’azienda (o ramo o funzione di azienda) finalizzati:

  • ad affrontare situazioni di criticità (riposizionamento di mercato, economico, strategico e finanziario) e/o di sviluppo situazione di forte crescita (penetrazione in nuove aree di mercato, espansione commerciale, sviluppo di nuovi business);
  • a gestire specifiche iniziative e/o progetti di carattere strategico per l’impresa;
  • a garantire l’accrescimento delle competenze manageriali in azienda

TIPO DI CONTRIBUZIONE:

Contributo in conto capitale

% DI CONTRIBUZIONE VEDI TABELLA:

A. INNOVAZIONE TECNOLOGICA
TIPOLOGIA DI SERVIZIO SPECIALISTICO SPESA MINIMA € SPESA MASSIMA € % DI SOSTEGNO
A.1. INNOVAZIONE NELLA FASE DI CONCETTO 8.000,00 40.000,00 40%
A.2. INNOVAZIONE NELLE FADI DI PROGETTAZIONE E SPERIMENTAZIONE
A.3. ASSISTENZA ALLA GESTIONE DELLA PROPRIETA’ INTELLETTUALE
B. INNOVAZIONE STRATEGICA
TIPOLOGIA DI SERVIZIO SPECIALISTICO SPESA MINIMA € SPESA MASSIMA € % DI SOSTEGNO
B.1. INNOVAZIONE STRATEGICA PER L’INTRODUZIONE DI NUOVI PRODOTTI/SERVIZI 8.000,00 40.000,00 40%
B.2. INNOVAZIONE DEL MODELLO DI BUSINESS
C. INNOVAZIONE ORGANIZZATIVA
TIPOLOGIA DI SERVIZIO SPECIALISTICO SPESA MINIMA € SPESA MASSIMA € % DI SOSTEGNO
C.1. UP-GRANDING ORGANIZZATIVO 8.000,00 50.000,00 30%
C.2. EFFICENTAMENTO PRODUTTIVO
C.3. PROCESSI DI INNOVAZIONE AZIENDALE
C.4. INNOVAZIONE ORGANIZZATIVA MEDIANTE GESTIONE TEMPORANEA DI IMPRESA (TEMPORANY MANAGEMENT – TM)

REGIME DE MINIMIS:

NO

RETROATTIVITA’:

Non prevista, il progetto dovrà essere avviato successivamente rispetto alla data di presentazione della domanda di sostegno.

CUMULABILITA’:

Non prevista, l’incentivo non è cumulabile con altri Aiuti di Stato.

SCADENZA:

Il bando è “a sportello”, quindi rimarrà aperto fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Apertura 1° sportello: 16/03/2020

Apertura 2° sportello: 30/06/2020

Apertura 3° sportello: 16/02/2021

DURATA MASSIMA PROGETTI:

A decorrere dalla data di avvio del progetto le relative spese devono essere sostenute e pagate entro i 12 mesi.

VINCOLI:

  • Il progetto oggetto della domanda di sostegno dovrà riguardare un solo servizio specialistico tra quelli elencati in una delle citate tipologie di innovazione e prevedere una spesa compresa tra il minimo ed il massimo stabilito in tabella
  • Per tutte le spese relative al progetto, deve essere mantenuto un sistema di contabilità separata o una codifica contabile adeguata
  • Le domande non ammesse o non finanziate non saranno ritenute valide per gli sportelli successivi
  • I fornitori dei servizi specialistici dovranno essere registrati nel “Catalogo dei fornitori” del portale Innoveneto

Lo staff di RDS rimane a disposizione per ulteriori approfondimenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *