AGEVOLAZIONI SIMEST A SUPPORTO DELL’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

Saranno riattivati il 3 giugno 2021 i bandi SIMEST a supporto dei processi di internazionalizzazione delle imprese italiane, si tratta di agevolazioni per la partecipazione a eventi fieristici, la patrimonializzazione delle imprese di piccola e media dimensione, l’inserimento commerciale o produttivo in mercati esteri, l’acquisto di piattaforme e-commerce dedicate all’inserimento in un paese target, gli studi di fattibilità e i programmi di assistenza tecnica post vendita in un paese estero.

Di seguito una rapidissima sintesi delle 7 sotto-misure:

 

1 – PATRIMONIALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ESPORTATRICI:

BENEFICIARI:

PMI E MIDCAP (gruppi di imprese con meno di 1.500 dipendenti) che:

  • nell’ultimo biennio abbiano realizzato all’estero almeno il 20% del proprio fatturato
  • nell’ultimo anno abbiano realizzato all’estero almeno il 35% del proprio fatturato.

OBIETTIVI:

  • Miglioramento o mantenimento della solidità patrimoniale (patrimonio netto/attività immobilizzate nette)
  • Aumento o mantenimento della quota di fatturato export

AGEVOLAZIONE:

  • Finanziamento fino a 800.000 € (nel limite del 40% del patrimonio netto dell’impresa richiedente).
  • Possibilità di richiedere una quota di finanziamento a fondo perduto nei limiti del Temporary Framework.

 

2 –  PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI, MOSTRE E MISSIONI DI SISTEMA

BENEFICIARI:

PMI, MIDCAP e GRANDI IMPRESE

OBIETTIVI:

  • Sostenere la partecipazione a fiere, mostre, missioni di sistema, missioni imprenditoriali/eventi promozionali, anche virtuali, per promuovere l’attività nei mercati esteri o in Italia (solo per eventi a carattere internazionale)

AGEVOLAZIONE:

  • Finanziamento fino a 150.000 € (l’importo del finanziamento non potrà superare il 15% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio approvato e depositato).
  • Possibilità di richiedere una quota di finanziamento a fondo perduto nei limiti del Temporary Framework.

 

3 –  INSERIMENTO MERCATI ESTERI

BENEFICIARI:

PMI, MIDCAP e GRANDI IMPRESE

OBIETTIVI:

  • Programmi di investimento per la realizzazione di stabili strutture all’estero: fino a 3 uffici, uno showroom, un magazzino, un negozio, un corner e fino a 3 centri di assistenza post vendita.

AGEVOLAZIONE:

  • Finanziamento da un minimo di 50.000 € a un massimo di 4.000.000 € (l’importo del finanziamento non potrà superare il 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati)
  • Possibilità di richiedere una quota di finanziamento a fondo perduto nei limiti del Temporary Framework.

 

4 –  TEMPORARY EXPORT MANAGER

BENEFICIARI:

PMI, MIDCAP e GRANDI IMPRESE

OBIETTIVI:

  • Inserimento temporaneo in azienda di figure professionali specializzate (Temporary Export Manager) finalizzato alla realizzazione di progetti di internazionalizzazione.

AGEVOLAZIONE:

  • Finanziamento da un minimo di 25.000 € a un massimo di 150.000 € (l’importo del finanziamento non potrà superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati).
  • Possibilità di richiedere una quota di finanziamento a fondo perduto nei limiti del Temporary Framework.

 

5 – E-COMMERCE

BENEFICIARI:

PMI, MIDCAP e GRANDI IMPRESE

OBIETTIVI:

  • Stimolare lo sviluppo di soluzioni e-commerce in paesi esteri attraverso l’utilizzo di un Market Place o la realizzazione di una piattaforma informatica sviluppata in proprio per la diffusione di beni e/o servizi prodotti in Italia o distribuiti con marchio italiano verso un paese target.

AGEVOLAZIONE:

  • Finanziamento da un minimo di 25.000 € a un massimo di:
    • 300.000 € per l’utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi (l’importo del finanziamento non potrà superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati).
    • 450.000 € per la realizzazione di una piattaforma propria (l’importo del finanziamento non potrà superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati).
  • Possibilità di richiedere una quota di finanziamento a fondo perduto nei limiti del Temporary Framework.

 

6 – STUDI DI FATTIBILITA’

BENEFICIARI:

PMI, MIDCAP e GRANDI IMPRESE

OBIETTIVI:

  • Elaborazione di studi di fattibilità finalizzati a valutare l’opportunità di effettuare un investimento commerciale o produttivo in paesi esteri.

AGEVOLAZIONE:

  • Finanziamento fino a un massimo di :
    • 200.000 € per studi collegati a investimenti commerciali (l’importo del finanziamento non potrà superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati).
    • 350.000 € per studi collegati a investimenti produttivi (l’importo del finanziamento non potrà superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati).
  • Possibilità di richiedere una quota di finanziamento a fondo perduto nei limiti del Temporary Framework.

 

7 – PROGRAMMI DI ASSISTENZA TECNICA

BENEFICIARI:

PMI, MIDCAP e GRANDI IMPRESE

OBIETTIVI:

  • Formazione del personale in loco a seguito della realizzazione di un investimento in un paese estero.
  • Assistenza post vendita collegata a un contratto di fornitura.

AGEVOLAZIONE:

  • Finanziamento fino a un massimo di :
    • 300.000 € assistenza tecnica destinata alla formazione del personale in loco (l’importo del finanziamento non potrà superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati).
    • 100.000 € per assistenza tecnica post vendita collegata a un contratto di fornitura (l’importo del finanziamento non potrà superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati).
  • Possibilità di richiedere una quota di finanziamento a fondo perduto nei limiti del Temporary Framework.

 

Due raccomandazioni generali:

  1. L’agevolazione verrebbe erogata sul Temporary Framework, regime temporaneo istituito per contrastare gli effetti del COVID-19, per verificare il rispetto dei massimali (in continuo aggiornamento) bisognerebbe analizzare le agevolazioni ottenute/richieste non dalla singola impresa ma dall’unità economica consistente nel gruppo di imprese soggetto a controllo giuridico ed economico, come specificato dal Dipartimento per le politiche Europee della Presidenza del Consiglio.
  2. L’agevolazione è a procedura valutativa a sportello, sarà quindi importante presentare la richiesta agevolativa nei primi istanti utili.

 

Lo staff di RDS rimane a disposizione per gli approfondimenti necessari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *