EMILIA ROMAGNA – BANDO START UP INNOVATIVE 2021

La Regione Emilia-Romagna con la pubblicazione delBando per l’attrazione e il consolidamento di Start up innovative intende stimolare lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali in grado di promuovere ricambio e diversificazione nel sistema produttivo, operanti prioritariamente nel campo dei settori dell’alta tecnologia e ad alto contenuto innovativo.

Sono ammissibili i progetti finalizzati alla realizzazione di piani imprenditoriali per lo sviluppo e la commercializzazione di nuovi prodotti, servizi e modelli di business.

In particolare, i progetti dovranno:

  • essere realizzati in una unità locale situata nel territorio dell’Emilia-Romagna regolarmente censita presso la CCIAA di competenza.
  • rientrare in uno dei seguenti ambiti prioritari individuati nella strategia regionale di specializzazione intelligente:

– Sistema Agroalimentare

– Edilizia e Costruzioni

– Industrie della salute e del benessere

– Meccatronica e motoristica

– Industrie culturali e creative

– Innovazione nei servizi

  • avere una ricaduta innovativa e di potenziale impatto occupazionale su uno dei seguenti ambiti:

– transizione digitale

– transizione energetica

– Economia circolare

– Salute e benessere

– Cultura e creatività

 

I soggetti beneficiari sono Piccole imprese, avente unità locale in cui si realizza il progetto imprenditoriale in Emilia Romagna, registrate nella sezione speciale dedicata alle START UP INNOVATIVE entro il 31/05/2021.

Risultano ammissibili all’agevolazione le spese rientranti nelle seguenti classificazioni:

  1. acquisto di impianti/macchinari
  2. affitto/autonoleggio laboratori ed attrezzature scientifiche
  3. acquisto e licenze di utilizzo di titoli di proprietà industriale o intellettuale e di software e canoni annuali per certificazioni
  4. consulenze per progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo e certificazione di soluzioni innovative
  5. Costi per la localizzazione di nuove unità locali operative in Emilia Romagna tramite acquisto (max 50% del valore delle prime 4 voci di costo)
  6. Costi del personale dipendente (max. 25% delle prime 4 voci di costo)

Il contributo – a fondo perduto – è pari al 60% delle spese ammissibili, per un massimale agevolativo di 150.000 €.

Le domande di contributo dovranno essere presentate entro il 29/07/2021.

Lo staff di RDS rimane a disposizione per gli approfondimenti necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *